le nostre
idee
:-)

Ricominciare la scuola

Come aiutare i ragazzi (i genitori) a capire che non si possono sottrarre alle regole della scuola?
Intervista di Arianna Siccardi a Radio Enel.
Non c’è regola o norma educativa che possa essere trasmessa se non c’è una relazione positiva tra le parti in gioco. Il bambino fin dalla nascita osserva, ascolta e cresce seguendo le regole di vita che la famiglia gli trasmette, perché c’è una significativa relazione affettiva in atto. 

di Arianna Siccardi
Continua a leggere

 

Lutto e infanzia

Nella quotidianità del nostro lavoro, con le differenze relative alle nostre diverse professionalità, affrontiamo quasi sempre dei “lutti”, reali o metaforici (separazioni, interruzioni di significato), che le persone portano nei nostri studi, nei consultori o dove operiamo.
Quindi il nostro compito e la richiesta di chi ci chiede attenzione, parte dal bisogno di ritrovare un “senso” perduto a fronte delle difficoltà più o meno gravi che fronteggiamo. Non potendo fornirlo noi (ognuno è necessario che ricostruisca il suo), ci poniamo come compagni di strada che sono al fianco per sostenere e accompagnare chi fatica e inciampa per riattivare le proprie risorse.

di Arianna Siccardi
Continua a leggere

 

Seminario Centro “La Famiglia”

9 marzo 2019

L’argomento del “significato/senso” della vita e della sua perdita, mi è sembrato molto attuale e pressante da condividere, anche a partire dai nostri bisogni oltre che dalle richieste di aiuto che ci arrivano dai clienti nei consultori e negli studi privati.
Attraversiamo un momento sociale, in cui la complessità delle scelte e delle sfide che ci troviamo ad affrontare, riflettono la perdita di modelli di riferimento tradizionali, producendo uno smarrimento pervasivo, nelle relazioni affettive e familiari, nella scuola e nei luoghi di lavoro.

di Arianna Siccardi
Continua a leggere

I neuroni specchio: un meccanismo neurale per la comprensione degli altri

Iniziamo con un esempio. Luigi osserva Maria che afferra una tazzina da caffè. Luigi capisce cosa sta facendo Maria, e capisce anche perché lo sta facendo. La tazzina è piena di caffè.
Dopo averla afferrata, quasi certamente, Maria porterà la tazzina alla bocca e lo berrà. Luigi è in grado di comprendere immediatamente che cosa sta accadendo. La domanda è: come fa Luigi a comprendere l’azione di Maria? E come può comprendere la sua intenzione?

di Giacomo Rizzolati
Continua a leggere

 

Le emozioni passano,

i sentimenti vanno coltivati

Non conosciamo più la gioia delle cose durevoli, frutto di lavoro. Il grande sociologo spiega come i legami siano stati sostituiti dalle "connessioni". E aggiunge: "Ogni relazione rimane unica: non si può imparare a voler bene". Disconnettersi è solo un gioco.
Farsi amici offline richiede impegno.

di Raffaella De Santis
Continua a leggere

 

altri articoli: